Linea Palermo-Catania. Tratta Bicocca-Catenanuova

Ferrovie Alta Velocità

Inizio lavori

Gennaio 2019

Stato di avanzamento

33.8%

Dati aggiornati a settembre 2021

Catenanuova, Italia
SDG Obiettivi di sviluppo sostenibile
Industria Innovazione e Infrastrutture Industria Innovazione e Infrastrutture
Lotta contro i cambiamenti climatici Lotta contro i cambiamenti climatici

Palermo-Catania: la linea ferroviaria alta capacità che cambia la mobilità dell’isola

Il progetto riguarda la linea ferroviaria Palermo-Catania e in particolare prevede il raddoppio di una sezione, lunga 38 chilometri, sulla tratta ferroviaria Bicocca-Catenanuova.

Su questa tratta oggi i treni viaggiano a una velocità che non supera i 90 km/h e sono sottoposti all’obbligo di fermarsi a causa del binario unico. I lavori in corso permetteranno da un lato di raddoppiare i binari e dall’altro di far viaggiare i treni ad alta capacità, quindi con velocità che sfiorano i 200 km/h.

Come altri progetti di mobilità sostenibile in corso, l’opera si inserisce nel più ampio progetto sui corridoi europei TEN-T (Transport European Network). L’obiettivo del piano è quello di migliorare la competitività del trasporto ferroviario, anche incrementando il trasporto merci su rotaia, e di collegare la rete ferroviaria del Sud-Est con l’alta velocità e alta capacità.

I lavori riguardano la nuova sede ferroviaria, l’armamento, gli impianti di segnalamento e telecomunicazione e le sottostazioni elettriche per l’alimentazione dei treni. La stazione di Bicocca sarà riqualificata, e una nuova verrà costruita a Motta Sant’Anastasia.

Già alla fine del 2020 i tempi di viaggio sulla tratta saranno minori rispetto agli attuali, grazie all’attivazione di un primo binario velocizzato che permette ai treni di raggiungere una velocità massima di 200km/h. A lavori conclusi, spostarsi da Catania a Palermo richiederà meno di due ore.

Il cantiere in numeri

Sezione della linea raddoppiata

37,5km

Viadotti ferroviari

17

Rilevati ferroviari

37

Filiera: 193 imprese con Webuild per portare i treni veloci in Sicilia

Una rappresentanza di eccellenze produttive che provengono per il 58% del totale dalla Sicilia stessa, seguita dalla Lombardia e dal Veneto. Aziende ma anche istituzioni universitarie.


Webcam: Il cantiere in diretta

Webcam 1

Live dal cantiere

Webcam 2

Live dal cantiere

Webcam 3

Live dal cantiere

Webcam 4

Live dal cantiere

Sostenibilità

Benefici e vantaggi dell’opera

Riduzione dei tempi di percorrenza

42%

Passeggeri attesi all’anno

2.600.000

Emissioni di Co2 evitate all’anno

13.400 t